Maduro copy

(ASI) Il Venezuela è al buio da ieri sera. Un blocco improvviso dell’elettricità ha interrotto l’illuminazione stradale e paralizzato i servizi pubblici. Sono ignote, al momento, le cause del guasto, ma ciò non ha evitato un duro botta e risposta tra il presidente Nicolas Maduro e i suoi oppositori. Il primo ha attribuito immediatamente la paternità dell’accaduto ad un “sabotaggio” degli Stati Uniti.

Il segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, ha evidenziato a stretto giro l’estraneità della Casa Bianca in tutto ciò, chiedendo nuovamente al presidente del paese sudamericano di dimettersi. Washington vorrebbe insediare, al posto di quest’ultimo, il leader dell’opposizione di Caracas Juan Guaidò che viene contestato però da Russia e Cina. Il ministro degli Esteri di Pechino, Wang Yi, ha ricordato infatti che “interferenze esterne e sanzioni esaspereranno le tensioni, permettendo il ritorno incontrollato della legge della giungla”. L’inviato speciale americano, per il Venezuela, Eliott Abrams ha escluso l’ipotesi di un’azione del pentagono contro Maduro.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.