cremlino

(ASI) La Russia non ha ancora ricevuto, dalla Gran Bretagna, le prove del suo coinvolgimento nel caso Skripal.

Il Cremlino ha ribadito così, questa mattina, la propria estraneità nella vicenda e ha respinto l’ultimatum scaduto nella notte, lanciato da Londra, in merito alla richiesta di informazioni credibili sull’accaduto. Il portavoce di Vladimir Putin, Dmitri Peskov, ha sottolineato inoltre che sono in corso i preparativi per rispondere ad eventuali sanzioni del Regno Unito. Il capo della diplomazia di Mosca, Sergei Lavrov, ha invitato Downing Street a rispettare la Convenzione dell’Opac sulle armi chimiche, domandando di fornire maggiori dettagli sull’avvelenamento dell’ex spia del Kgb. Bisogna, a suo avviso, fermare la “manipolazione dell’opinione pubblica” che sta cercando di danneggiare l’immagine della Russia nel mondo.

 

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.