putin7(ASI)Il gruppo ribelle Jaysh al-Islam ha consegnato, grazie alla mediazione dell’Onu, un gruppo di combattenti islamisti, alle forze governative, che teneva prigionieri nella Ghouta orientale.

Gli estremisti saranno trasferiti così in altre zone della Siria sotto il controllo degli oppositori al regime. L’intesa è stata raggiunta dopo che un terzo convoglio, della Croce Rossa e delle Nazioni Unite, è entrato nell’enclave per fornire gli aiuti umanitari ai civili stremati da un lungo periodo di ostilità. Questi ultimi hanno potuto ricevere 2.400 pacchi di cibo in grado di sfamare 12.000 persone per un mese e 3.248 sacchi di farina. La tensione, tuttavia, rimane alta tra gli Stati Uniti e la Russia. Il presidente Vladimir Putin ha detto che le notizie inerenti all’uso di armi chimiche non corrispondono alla realtà perché l’esercito di Bashar al – Assad le ha eliminate, negli anni scorsi, accogliendo l’invito della comunità internazionale.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.