(ASI) E' iniziata oggi, lunedì 5 marzo, nelle acque della Sicilia orientale l’esercitazione Nato Dynamic Manta 2018 (Dyma 18). Alle operazioni prendono parte navi, sottomarini, aerei e personale militare provenienti da dieci diversi paesi dell'Alleanza atlantica che si alleneranno in vista di una ipotetica lotta anti sommergibile o contro mezzi navali di superficie.                                                                                                        Nello specifico i paesi interessati all'esercitazione sono Canada, Grecia, Italia, Spagna, Turchia, Stati Uniti, Belgio, Francia e Regno unito. A comandare le operazioni il Nato Submarine Command (COMSUBNATO) e il Secondo gruppo navale permanente della Nato (Standing Nato Maritime Group 2 – SNMG 2).

L'Italia assicurerà supporto logistico ai tanti mezzi e uomini impegnati dalla base Nato di Sigonella, avamposto della Nato nel Mediterraneo.
La Dynamic Manta è una delle esercitazioni annuali di maggior rilievo della Nato, volta a garantire l’interoperabilità costante tra forze aeree, di superficie e subacquee nella lotta anti-sommergibile. Mediante la presenza di scenari addestrativi a difficoltà crescente, che vanno dalla bassa all’elevata complessità, l’esercitazione permette di istituire un coordinamento delle operazioni tra forze armate appartenenti a paesi diversi e operanti in un contesto multi-minaccia. Inoltre permette alla Nato la possibilità di valutare e sviluppare nuove tattiche anti-sommergibile. L'esercitazione terminerà il 16 di marzo.

Fabrizio Di Ernesto -  Agenzia Stampa Italia

 

Difesa: al via in Sicilia esercitazione Nato

 

E' iniziata oggi, lunedì 5 marzo, nelle acque della Sicilia orientale l’esercitazione Nato Dynamic Manta 2018 (Dyma 18).

Alle operazioni prendono parte navi, sottomarini, aerei e personale militare provenienti da dieci diversi paesi dell'Alleanza atlantica che si alleneranno in vista di una ipotetica lotta anti sommergibile o contro mezzi navali di superficie. Nello specifico i paesi interessati all'esercitazione sono Canada, Grecia, Italia, Spagna, Turchia, Stati Uniti, Belgio, Francia e Regno unito. A comandare le operazioni il Nato Submarine Command (COMSUBNATO) e il Secondo gruppo navale permanente della Nato (Standing Nato Maritime Group 2 – SNMG 2).

L'Italia assicurerà supporto logistico ai tanti mezzi e uomini impegnati dalla base Nato di Sigonella, avamposto della Nato nel Mediterraneo.
La Dynamic Manta è una delle esercitazioni annuali di maggior rilievo della Nato, volta a garantire l’interoperabilità costante tra forze aeree, di superficie e subacquee nella lotta anti-sommergibile. Mediante la presenza di scenari addestrativi a difficoltà crescente, che vanno dalla bassa all’elevata complessità, l’esercitazione permette di istituire un coordinamento delle operazioni tra forze armate appartenenti a paesi diversi e operanti in un contesto multi-minaccia. Inoltre permette alla Nato la possibilità di valutare e sviluppare nuove tattiche anti-sommergibile. L'esercitazione terminerà il 16 di marzo.

 

Fabrizio Di Ernesto

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.