(ASI) Nell’ambito del progetto CafeyCaffè "Rete regionale delle associazioni di sostegno dei piccoli produttori di caffè in America Centrale e Caraibi" è stato aperto -il 7 giugno- il Caffè de El Salvador nei locali del Museo di Antropologia, MUNA a San Salvador.

Alla cerimonia di apertura hanno partecipato la Segretaria di Cultura Silvia Regalado, il direttore esecutivo del Consiglio Salvadoregno del Caffè Hugo Hernández, l’Ambasciatore d'Italia Umberto Malnati, il direttore dell'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, Marco Falcone, il Coordinatore del programma CaféyCaffè Massimo Battaglia. Inoltre, si é contato con la partecipazione dei membri delle cooperative beneficiarie del progetto.

CafeyCaffè è un progetto regionale finanziato dall'Agenzia Cooperazione Italiana allo Sviluppo (AICS) ed eseguito nel paese con il sostegno del Consiglio del Caffé Salvadoregno. I programmi nel settore del caffè della Cooperazione Italiana hanno come scopo principale il miglioramento della qualità del caffè e il miglioramento delle condizioni di vita dei piccoli agricoltori per ridurre la loro vulnerabilità socio-economica e culturale verso una maggiore sostenibilità.

I beneficiari diretti sono le associazioni di piccoli produttori, gli esperti del settore, i torrefattori e i consumatori, che possono espandere la varietà e la qualità dei loro caffè.
L'approccio metodologico mira a coinvolgere i vari soggetti interessati in tutta la catena di caffè, dalla produzione alla commercializzazione, con riferimento all'esperienza italiana nella promozione di prodotti locali (vino, formaggi, oli, etc.) nella logica di valutazione di un prodotto e il suo territorio.

Marco Falcone nel suo discorso ha sottolineato che: "Siamo fermamente convinti che questa esperienza sia un'occasione importante per promuovere la cultura del caffè in El Salvador. Ciò significa che il consumatore medio conosca le caratteristiche del caffè, e sia in grado di scegliere un caffè in base a specifici criteri, diventi infine un appassionato del caffè. Ciò significa che il caffè deve diventare un rituale al momento della preparazione."

Secondo l’Ambasciatore Umberto Malnati perpromuovere una vera cultura del caffè é importante che sempre più salvadoregni possano godere di un caffè prodotto in condizioni dignitose.

Secondo il coordinatore del programma CaféyCaffè, Massimo Battaglia: Uno degli obiettivi del programma CafeyCaffè in El Salvador è quello di promuovere il consumo di un buon caffè a livello locale in quanto sintesi di un territorio e delle sue tradizioni, recuperandone la storia e la sua cultura. Restituire al caffè questo legame con la terra d'origine è parte delle nostre responsabilità specialmente in questo momento storico, caratterizzato da una crisi - morale più che economica – di fronte alla quale il mondo rurale è chiamato a scoprire modelli e soluzioni alternative.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.