L'Amministrazione si dia una mossa almeno sulle emergenze. Alluvione sarà un colpo di grazia se non si agisce con fretta e serietà.

(ASI) Benevento - Con gli eventi tragici del 15 e 18 ottobre scorso Benevento e la sua provincia hanno ricevuto ingentissimi danni.

Settanta su settantotto comuni sanniti sono stati colpiti dall'alluvione e più della metà delle strade provinciali sono state cancellate. I danni sono stati stimati per circa 500 milioni di euro.
Benevento, di per se, non aveva un'economia fiorente e questo potrebbe essere il colpo di grazia se non si agisce con fretta e serietà.
Superata la prima fase di emergenza, di sgombero e messa in sicurezza, si apre una seconda fase, di ricostruzione e ritorno alla normalità.
Nella prima fase il lavoro dei volontari è stato più che decisivo, soprattutto perché l'emergenza è stata affrontata da parte delle istituzioni con un'eccessiva e fastidiosa "tranquillità". Difatti il comportamento del Presidente del Consiglio Matteo Renzi è stato a dir poco inaccetabile, ha domostrato, in questa occasione, tutta la sua indifferenza per il Sannio e per i sanniti.

Fortunatamente sono state davvero tante le iniziative private volte a superare sia la prima che la seconda emergenza e proprio mentre i privati e le aziende con le proprie forze, nonostante la crisi economica, cercano di uscire da questa situazione, l'Amministrazione Comunale, come è abituata a fare, abbandona la città a se stessa.
Oltre alle solite passerelle e frasi di rito non c'è stato nulla di concreto, infatti molte strade non sono state ancora ripulite ed in questi giorni di pioggia si notano i cumoli di acqua formatisi a causa delle fognature intasate e del non deflusso regolare delle acque.
Piogge abbondanti causerebbero allagamenti ovunque ed il Comune, consapevole di questi rischi, non muove un dito.

Il Sindaco non pensi minimamente di affrontare l'emergenza post-alluvione come ha "affrontato" il crollo sul lungo Sabato in Via Matarazzo. L'Amministrazione si dia una mossa almeno sulle emergenze.

Raffaele Siciliano (Coordinatore cittadino Forza Italia Giovani)

 

===================

*ASI precisa: la pubblicazione delle lettere in redazione non significa necessariamente condivisione dei contenuti delle stesse, che lo ribadiamo: rappresentano pareri e posizioni esclusivamente personali,  per cui ASI declina ogni responsabilità.  Il nostro intento è di fare informazione a 360 gradi e di divulgare notizie di interesse pubblico. Naturalmente, invitiamo i lettori ad approfondire sempre l'argomento trattato e lasciamo a ciascuno di loro la libertà d'interpretazione.

 

 

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.