(ASI) Lettere in Redazione - Nei racconti di Ascanio Celestini, il cuore c’è sempre. E’ un cuore “al rovescio”, che emerge grandissimo per quanto grande è il sorriso e la sdrammatizzazione paradossale che Celestini applica al sorprendente dipanarsi delle sue storie e delle sue metafore. Storie una volta ambientate intorno a una tavola di famiglia, un’altra nell’immenso palcoscenico dell’esistenza, tutte dirette verso una conclusione imprevedibile e nello stesso tempo semplicissima. Vicino al cuore, appunto. Così è stato anche venerdì scorso, 19 luglio, a Roma, IX edizione di “Eclettica”, con l’inizio dello spettacolo rimandato di mezz’ora per consentire di entrare all’enorme fila di persone che voleva assistere allo spettacolo. Così è stato… e anche di più. Perché prima di cominciare i suoi racconti, Celestini ha voluto dedicare la serata al cuore, quello che batte in ognuno di noi.

Al cuore che improvvisamente si ferma. Al cuore di Lorenzo Marcucci, che si è fermato per sempre un anno fa in una piscina romana. Ma soprattutto ai tanti cuori che si fermano e possono “ripartire” se vicino c’è qualcuno che sa fare un pur semplicissimo massaggio cardiaco, e arriva presto un defibrillatore.

Quando Celestini ha annunciato che l’incasso della serata avrebbe contribuito all’acquisto di un defibrillatore per la palestra popolare dell’Associazione “Ad Maiora”, in collaborazione col Comitato “Facciamo ripartire il cuore per la cardioprotezione - Lorenzo Marcucci”, l’applauso è stato lunghissimo… Ma è stato anche utilissimo che abbia spiegato ad un migliaio di persone che esiste il fenomeno dell’arresto cardiaco improvviso e che tutti possiamo fare qualcosa per consentire che questa tragica circostanza si risolva felicemente, con il cuore che riparte grazie alla disponibilità di un defibrillatore.

Prima dello spettacolo, Ascanio Celestini si è fermato a lungo nello stand del Comitato, ha parlato con la presidente Rossella Lorenzotti, mamma di Lorenzo Marcucci, si è cimentato personalmente, guidato dal dr. Stefano Bonacci, nel massaggio cardiaco e nell’uso del defibrillatore. All’iniziativa ha partecipato anche il prof. Giuliano Altamura, primario cardiologo del Policlinico Sandro Pertini, presidente dell’Associazione “Insieme per il Cuore”.

Il Comitato “Facciamo ripartire il cuore per la cardioprotezione - Lorenzo Marcucci” rivolge un affettuoso “Grazie!” ad Ascanio Celestini e la sua organizzazione e a tutto lo staff di EcletticaFest 2013!

Rossella Lorenzotti

“Facciamo Ripartire il Cuore” per la diffusione della cardioprotezione – Lorenzo Marcucci

Sito Internet: www.facciamoripartireilcuore.org

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CF: 97755230584

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web: Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.