Economia

(ASI) Secondo quanto riportato in un comunicato dell'Istat, nel mese di maggio, l'indice destagionalizzato del clima di fiducia registra un calo significativo sia nelle imprese dei servizi, sia in quelle del commercio al dettaglio. In particolare, l'indice scende da 75,8 a 72,7 nei servizi di mercato e da 80,9 a 75,4 nel commercio al dettaglio.Nei servizi, un modesto recupero dei giudizi sugli ordini si accompagna ad un calo dei saldi relativi alle attese, sia sugli ordinativi sia, in misura più marcata, sull'economia in generale.

(ASI) Secondo quanto reso noto in un comunicato dall'Istituto nazionale di statistica, alla fine di aprile 2012 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica corrispondono al 70,5% degli occupati dipendenti e al 66,6% del monte retributivo osservato.

(ASI)Ogni 10 euro guadagnati da un piccolo imprenditore, 6 vanno allo Stato e quel dato del 45% di pressione fiscale che la Banca d’Italia stima per il 2012 è inesatto, o meglio, è troppo generico. Per un lavoratore autonomo con un reddito di 50 mila euro sale al 62%. Se il reddito del lavoratore autonomo fosse di 30 mila euro la somma di imposte e contributi da versare sarebbe pari al 59%.

(ASI) Lettere in Redazione. Roma - John Pierot Morgan  è stato uno dei più importanti banchieri americani. Visse (e operò) a cavallo tra il XIX e il XX secolo e la sua fama arriva fino ai nostri giorni grazie alla sua genialità nella gestione delle crisi, fossero esse di sistema come il “panico del 1907“ o delle “semplici” crisi aziendali come quando organizzò la fusione di alcune aziende creando la General Electrics . Del resto la bravura del banchiere consiste proprio nell’individuare il rischio e nel saper prevenire/gestire le crisi.

(ASI) Venerdi 18 maggio dalla Direzione Federalismo Fiscale del Dipartimento delle Finanze è partita la circolare n. 3/DF con cui il M.E.F. ( Ministero dell’Economia e delle Finanze) chiarisce agli italiani gli ultimi dubbi sul pagamento dell’Imposta Municipale Propria (IMU).

(ASI)Umbria -  Giornata intensa quella del 19 maggio a Villa Umbra, la scuola di Pubblica Amministrazione che dalle 9.30 alle 13.30 ha visto il suo amministratore unico Alberto Naticchioni, ospitare i membri della delegazione Umbra dell’AIF Associazione Italiana Formatori, per il consueto appuntamento biennale AIF DAY, iniziativa nazionale organizzata nella stessa giornata da tutte le delegazioni italiane nella propria regione.

(ASI) Venerdi 11 maggio alle ore 16.00, Perugia ha visto riuniti presso la sede del Consiglio Regionale, nella Sala Partecipazione di Palazzo Cesaroni, un esiguo numero di membri dell’AIF, Associazione Italiana Formatori e altrettanti personaggi di spicco del mondo politico e imprenditoriale per assistere alla tavola rotonda, dal titolo provocatorio “Il mondo è cambiato, cambiamo gli Umbri.

(ASI) Più si parla di crisi e di soluzioni per uscirne e meno se ne comprende. Noto di continuo come i giornalisti ed i politici allo stesso modo, nello spiegare le possibili vie d’uscita dalla crisi facciano sempre più affidamento a parole inglesi delle quali credo, nemmeno loro sappiano il significato. Passiamone in rassegna alcune: Golden Rule, Project Bond, Fiscal Compact, e Credit Crunch.

(ASI) La Legge 78 del 2010 già prevedeva la compensazione dei crediti commerciali vantati dalle imprese nei confronti della PA con i debiti fiscali, eppure il Tesoro l'ha largamente ignorata. Quindi, se il tentativo è quello di sedare una esplosione civile si facesse attenzione a non illudere ulteriormente una popolazione che da gravi segnali di cedimento e di intolleranza.

(ASI) Apre in forte calo Piazza Affari dopo la tornata elettorale francese e greca. Il Ftse Mib registra in apertura un calo del 2,27% attestandosi a 13.609 punti, mentre il Ftse All Share cede 2,14% fermandosi 14.637 punti. Anche lo spread risale vertiginosamente facendo segnare 400 punti di differenza tra i titoli tedeschi e queli italiani.

(ASI) Video in Redazione. Chieti - Ci è giunto un video in redazione riguardante l'attuale crisi economica. Ottime e puntuali le domande poste da Giulietto Chiesa, magistrali e chiarissime le risposte del Prof.Amoroso. Riteniamo che questo video sia un mezzo estremamente importante per comprendere meccanismi e dinamiche che hanno determinato l'attuale crisi economica e instaurato il governo mondiale della finanza.

(ASI) Lettere in Redazione. Forlì - Goethe affermava che “nessuno è più schiavo di chi si ritiene libero senza esserlo”. Allo stesso modo il cittadino si illude di essere proprietario dei soldi che ha in tasca, mentre ne è debitore. La Banca Centrale Europea (prima dell’Euro la stessa operazione per stampare la Lira era fatta nel nostro Paese dalla Banca d’Italia, che non è di proprietà dello Stato, ma una S.P.A.!) emette moneta SOLO prestandola, cosicché la moneta circola gravata di debito.

Pagina 75 di 102

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.