(ASI) La  vicenda  Stamina si fa ancora più  pericolosa e fuori controllo a seguito dell'ordinanza emessa dal Tribunale di Pesaro.

È inaccettabile che un Tribunale possa prendere una decisione così paradossale.

Alla luce di questa grave vicenda chiediamo un intervento deciso e risolutore da parte del Ministro Lorenzin per garantire la tutela della salute dei cittadini, superando finalmente l'inspiegabile paralisi istituzionale .

Il  primo passo deve essere quello di porre fine al conflitto di poteri e alla confusione di responsabilità. Non bisogna dimenticare che l'obiettivo primario è garantire il rispetto  dei diritti fondamentali dei malati: riducendo i rischi di danni, incrementando invece i benefici ed accrescendo le possibilità di guarigione.

È necessario ristabilire il primato della scienza, seguendo il principio fondamentale di non nuocere alle condizioni di salute e di non ingannare  i pazienti e le loro famiglie promettendo loro la possibilità di guarigione.
Redazione Agenzia Stampa Italia