Venerdì 21 settembre ore 16.30 presentazione del volume”Archeologia a Massa Marittima. Giornata in ricordo di Giovannangelo Camporeale”. Sabato visita guidata all’insediamento etrusco del Lago dell’Accesa.

ibbia etrusca(ASI) Il Comune di Massa Marittima (Gr), nell’ambito del programma di eventi della Giornata degli Etruschi realizzata con la compartecipazione del Consiglio Regionale della Toscana, ha organizzato due iniziative per ricordare la figura del prof. Giovannangelo Camporeale professore emerito di Etruscologia e Antichità Italiche all'Università di Firenze scomparso nel luglio 2017 e che tanto a dato a Massa Marittima e alla Maremma. Infatti Camporeale ha diretto per quasi trent’anni scavi di grandissima importanza scientifica nell'abitato etrusco scoperto sulle rive del lago dell’Accesa, rendendo possibile l’ampliamento della sezione archeologica del Museo Civico di Massa Marittima, diventato infatti grazie a lui Museo Archeologico. Si tratta di un’area archeologica estesa decine di ettari con cinque quartieri abitativi a cui dovevano corrispondere altrettante necropoli alcune delle quali già identificate. Un sito archeologico unico perché si tratta di un villaggio etrusco nato per controllare i giacimenti minerari delle Colline Metallifere con la presenza di laboratori artigianali e abitazioni. Con i suoi studi e le sue ricerche il nome di Massa Marittima ha girato il mondo nei convegni e le riunioni archeologiche, e per questi meriti scientifici il Comune conferì nel 2014 a Camporeale la cittadinanza onoraria. Per ricordare il grande etruscologo, dopo la giornata di studi che gli fu dedicata nel settembre 2017, ecco pronto il volume che raccoglie gli atti di quella conferenza che sarà presentato venerdì 21 settembre alle ore 16.30 presso la Biblioteca comunale Gaetano Badii, Piazza XXIV Maggio 10. Il titolo del volume è camporeale“Archeologia a Massa Marittima. Giornata in ricordo di Giovannangelo Camporeale (24 settembre 2017), edizioni ETS Pisa. Nella pubblicazione, si possono trovare le relazioni di importanti studiosi e archeologi che parteciparono a quella giornata come, tra gli altri, Giovanni Uggeri dell’Università La Sapienza di Roma, Adriano Maggiani dell’Università Ca Foscari di Venezia, Luca Cappuccini dell’Università di Firenze, Paolo Giulierini del Parco Archeologico Nazionale di Napoli, Simona Rafanelli del Museo Civico Archeologico Isidoro Falchi di Vetulonia e Cinzia Murolo Museo Archeologico di Piombino. Il libro sarà presentato da Stefano Bruni direttore della collana Mousai e da Adriano Maggiani vice presidente dell’Istituto nazionale di Studi Etruschi e Italici. All’incontro sono previsti gli interventi del sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini, del presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, Lidia Bai presidente del Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane, del direttore dei Musei di Massa Marittima Roberta Pieraccioli, di Luigi Donati dell’Università di Firenze e che ha lavorato con Camporeale, di Matteo Milletti della Soprintendenza Archeologica, Belle arti e paesaggio di Siena, Grosseto e Arezzo e Biancamaria Aranguren ex funzionario sempre della Soprintendenza. “C’è un legame stretto fra Giovannangelo Camporeale e la comunità massetana – ha scritto il sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini nella presentazione del libro –, iniziato nel 1980 quando prese avvio la prima campagna di scavi in prossimità del Lago dell’Accesa ma soprattutto, nell’attività di ricerca, nella realizzazione della mostra sull’Etruria Mineraria prima e del Museo archeologico e del Parco poi, nonché nell’aver fatto conoscere la nostra città nel mondo. Le “Giornate in onore di Giovannangelo Camporeale” del 23-24 settembre 2017 e gli atti, che oggi andiamo a pubblicare – conclude il primo cittadino- , sono un ulteriore tributo che la città di Massa Marittima si onora di rendere a questo suo illustre cittadino”. Alle ore 19 la giornata di conclude con il concerto spettacolo “Vieni Oh Fufluns” a cura di Rasenna Echos – Archeologia sonora sperimentale con Francesco Landucci, Sabina Manetti e Cinzia Murolo. Sabato 22 settembre alle ore 10 è prevista una visita guidata all’insediamento etrusco del Lago dell’Accesa con l’archeologo Stefano Giuntoli direttore delle ultime campagne di scavo. Ritrovo in località La Pesta e partecipazione libera. Informazioni tel: 0566906525 (ore 10 - 13 e dalle 16 - 19). Le due iniziative sono patrocinate dall’Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici e la rivista Archeologia Viva e rientra negli eventi delle Porte del Parco Minerario delle Colline Metallifere essendo il Museo e il sito archeologico dell'Accesa compresi nel parco.

 

 

Foto: da destra prof. Camporeale scavi lago dell'accesa

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2018 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.