pgg(ASI) Perugia - Si è tenuta nel pomeriggio di mercoledì 30 Maggio 2018, presso la Sala dei Notari alle ore 18, la presentazione della terza edizione di ‘Perugia 1416’, la rievocazione storica del periodo riguardante il passaggio dal Medioevo al Rinascimento nel capoluogo umbro; l’evento si terrà dall’8 al 10 giugno 2018.

pg222

Alla presentazione dell’evento aperto al pubblico, è intervenuta Teresa Severini, assessore alla cultura, turismo e università della giunta Romizi. Ecco le sue parole: “Questa sarà una nuova edizione rispetto alle precedenti che erano state soprattutto di prova e consolidamento. Il volto innovativo di questa rievocazione è stato possibile grazie alla comunicazione, in particolar modo alla brochure la quale riporta in prima pagina l’immagine del quadro di Benedetto Bonfigli che possiamo trovare all’interno della Galleria Nazionale dell’Umbria e che ritrae frammenti della Perugia storica. 

Il nostro programma testimonia la forza e la qualità di questa manifestazione. Nella nuova edizione ci saranno molte visite guidate in musei e gallerie, invitando così turisti e non a rivivere la storia attraverso le immagini. È prevista una sfida ogni pomeriggio con particolare attenzione al giorno 7 che riguarderà un vero e proprio viaggio nel tempo. Ci saranno esibizioni di scherma medievale con varie sfide. La novità più importante è il medioevo dei bambini che servirà a sollecitare il loro immaginario, così che Perugia diventi una piccola guida per i giovanissimi attraverso il mondo medioevale; nella Rocca Paolina ci saranno anche delle mostre e dei giochi con spettacoli di marionette. Domenica invece, in Piazza Matteotti, ci sarà una giostra medioevale dove si giocherà con armature in gomma piuma. Ci sarà anche un mercato medievale. Ci sarà inoltre la mostra dei Pali allestita con l'Accademia di Belle Arti, dove si farà un contest tra gli elaborati che riguardano le manifestazioni di questi tre anni, fatti dai ragazzi e tra di essi sarà eletto il vincitore.

pg5

Questa rappresentazione si focalizza tra Medioevo e Rinascimento, con Perugia che in questo delicato passaggio si trovava sotto l’ala di Braccio Fortebracci, antico signore del capoluogo umbro. Di grande importanza sarà l’evento di sabato 9 Giugno alle ore 22 quando alla vigilia del Grande Corteo di domenica, Braccio arriva al cassero di Porta Sant’Angelo per incontrare i consoli dei 5 rioni. 

Dobbiamo inoltre sottolineare il coinvolgimento di moltissimi ristoranti, soprattutto del centro storico che serviranno menù medievale con il personale vestito a tema. Inoltre ci saranno delle taverne per ogni rione. È previsto un concorso culinario nella mattina di giovedì 7 Giugno alle 10.30 al ‘Caffè di Perugia’ dove si sfideranno per la migliore “Torta di Braccio” salata. Venerdì 8 Giugno ricorderemo inoltre con il gruppo teatrale “Gli amici di Artemio”, uno storico commediografo perugino morto qualche anno fa: Artemio Giovagnoni; alle ore 22 verrà messo in scena il suo atto unico “Il Cofanetto di Ser Matteo”
Invito inoltre la città a mettere ben esposti bandiere e gagliardetti alle finestre.
Ringrazio infine i nostri sponsor sostenitori”.

È intervenuto alla presentazione anche Rodolfo Mantovani, per il secondo anno consecutivo coordinatore artistico di “Perugia 1416”.

cos33

“Le piccole novità di quest'anno sono: lo spostamento della gara del giavellotto a venerdì pomeriggio alle 18 perché è un orario meno proibitivo per i membri dei vari rioni. Ci saranno corsi di tamburi e percussioni, il tiro al giavellotto, la scherma medievale e tante iniziative recitate. Avremo anche tante bandiere, con gli sbandieratori di Gubbio, Montefalco e Assisi che si esibiranno. Domenica ci sarà anche il picchetto d’onore alla Caserma Fortebracci per Braccio, con la partenza del corteo alle 16.30; successivamente ci sarà l’incontro con la Reggenza Comunale e la conseguente consegna delle chiavi della città a Braccio, con il rito degli omaggi dei rioni.
Grazie a tutti quelli presenti oggi e a chi ha messo il proprio tempo a disposizione per creare questa rievocazione. Vi invito inoltre a colorare la città in questa terza edizione”.

pg6La parola è poi passata ai rappresentanti dei 5 rioni, il vero punto di raccordo tra il centro città e la periferia.
Il vincitore delle scorse due edizioni è il Rione Porta Santa Susanna di colore blu, in onore delle acque del Lago Trasimeno, che viene raffigurato con una catena color ferro. C’è Rione Porta Sant'Angelo di colore rosso, rappresentato da una spada, da dove arrivava il massimo carico di legna e carbone ed è rappresentato dal colore del fuoco. Il più alto è il Rione Porta Sole di colore bianco, colore che sta a significare luce e sole, quest’ultimo raffigurato nello stemma, che vi abbondano vista la posizione. Più in basso troviamo il Rione Porta Eburnea di colore verde, sede di orti e giardini ed ha per stemma un elefante. Infine troviamo Rione Porta S. Pietro di colore giallo, rappresentato dalle chiavi, che rimandano alla figura di San Pietro Vincioli, nobile perugino.

Ricordiamo inoltre altre sfide come la “Mossa alla Torre” e la “Corsa del Drappo”. L’appuntamento con “Perugia 1416” è quindi per l’8, il 9 e il 10 Giugno per i vicoli perugini, con degli eventi riguardanti i singoli Rioni che inizieranno già Venerdì 1 Giugno. Non perdetevelo!

 

Claudia Piagnani – Agenzia Stampa Italia

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.