(ASI) CORCIANO  - Si articolerà fra il 3 e il 18 agosto 2013 la 49° edizione di Corciano Festival -Agosto Corcianese, kermesse culturale che ogni anno richiama nel borgo alle porte di Perugia un gran numero di appassionati e turisti, tutti alla ricerca della particolarità e della ricchezza che nessuno sa offrire come i centri storici dei paesi umbri, e Corciano non ha fa eccezione.

 

Molti i settori in cui si snocciola il programma della manifestazione: dalle arti visive al teatro, poi la musica con il Concorso Internazionale di Composizione Originale per Banda e i concerti a esso collegati, poi ampio spazio a incontri culturali, e infine rievocazioni in costume della storia medievale di Corciano.

 

Come eravamo. Nelle giornate del 15, 16, 17 e 18 agosto verrà allestito, lungo le mura del Castello e ai piedi del Torrione di Porta Santa Marina, il “Campo Medioevale” che presenterà la vita e i lavori che si svolgevano all’epoca all’interno del Castello, per far respirare ai visitatori l’atmosfera medioevale del borgo, un’ occasione unica per riscoprire cosa facevamo e cosa è rimasto ancora oggi. Sempre in tema di ricordi, sono confermate le rievocazioni dei principali eventi che segnarono la storia di Corciano dall’epoca medioevale fino al ‘500; questi momenti di festa e di fede si svolgeranno nei giorni del 13, 14 e 15 agosto con le Serenate di Menestrelli (13 agosto), la Processione del Lume (14 agosto) il corteo del Gonfalone, la liberazione del prigioniero, il palio degli arcieri (15 agosto).

 

 

Il Perugino a Corciano. Ricorre nel 2013 il 500esimo anniversario della Pala dell’Assunta, dipinta dal Maestro Pietro Vannucci, che si trova nella Chiesa di Santa Maria dell’Assunta nel cuore di Corciano. Per celebrare il secolare compleanno, il Comune di Corciano, con la Soprintendenza BSAE dell'Umbria, la Parrocchia di Santa Maria dell’Assunta e la Pro Loco Corcianese in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, la Fondazione per l’Istruzione Agraria di Perugia, la Diocesi di Perugia-Città della Pieve, il Museo Capitolare di Perugia, il Nobile Collegio del Cambio, la Soprintendenza per i beni archivistici dell'Umbria, L'Archivio di Stato di Perugia, ha organizzato la mostra “Con oro e colori preziosi e buoni”, curata da Tiziana Biganti e Alessandra Tiroli. Alla mostra dedicata alla Pala dell’Assunta è collegata anche un’altra esposizione dal titolo “Malizie sul Perugino. Artisti oggi, 500 anni dopo la Pala di Corciano”, alla quale hanno preso parte artisti affermati e chiara fama e giovani emergenti, che proporranno soggetti ispirati al celebre dipinto del Maestro Vannucci.

 

Un ricco programma. Per allietare le caldi notte estive, l’Agosto corcianese propone anche una serie gli incontri nei “Salotti” de l’Umbria del Cuore, concerti e danze, proiezioni cinematografiche e presentazioni di libri.

 

Chiara Scardazza - Agenzia Stampa Italia