(ASI) Nella bellissima cornice Assisana dal 2 al 4 maggio si è svolta una rivisitazione storica ormai decennale e famosa, sia in tutta l’Umbria che in tutta l’Italia, il “Calendimaggio”. L’Assessore Franco Alessandria del Comune di Sabbioneta, (provincia di Mantova) in visita ad Assisi, ha partecipato con entusiasmo all’evento, essendo stato invitato a seguire tutte e tre le giornate, i vari eventi e le serate al Palazzo Comunale d’Assisi. L’Assessore: “lo spettacolo di chiusura di sabato 4 maggio, come anche le prove e le varie sfilate pomeridiane, sono state molto emozionanti. La nostra tradizione Italiana è unica e rara, dobbiamo continuare a salvaguardare il nostro patrimonio culturale invidiato e amato da molti, ma soprattutto difenderlo e rispettarlo. Il Calendimaggio è la dimostrazione della grande vena artistica del popolo italiano e del suo spirito partecipativo. Poter assistere all’evento, prettamente assisano, dal Palazzo Comunale di Assisi e arricchirmi di tradizione e storia è stato un privilegio. Ringrazio il Sindaco Ricci, l’Assessore Mignani per la sua disponibilità e il Dott. Rino Ciavaglia”. Tutti gli anni il Calendimaggio apre le porte alla bella stagione, le due parti della città di Assisi, “de sopra” e “de sotto” si sfidano a colpi di storia medievale per tre giorni interi, con costumi d’epoca, sbandieratori, suonatori di tamburo e spettacoli con fuochi e balli. La finale, suggestiva con i suoi cori e le orchestre di musica antica, ha trasmesso la giusta emozione che solo un assisano può percepire completamente, ma che un visitatore italiano o straniero, può apprezzare e gioirne. Quando si assiste a spettacoli prettamente ispirati alla storia del proprio paese si ha un trasporto patriottico, si sentono le proprie radici vive al proprio interno e cresce un’emozione, quella italiana, quella ci fa sentire tutti parte di un grande paese di cultura, storia e tradizione. La parte vincitrice del Calendimaggio quest’anno è stata quella “de sotto”.

Emanuela Marotta – Agenzia Stampa Italia