Cronaca

(ASI) Dopo la decisione unanime della Corte di sicurezza dell'Ue circa l'adozione della risoluzione 1970 nei confronti della Libia, il Colonnello Gheddafi torna a parlare;

(ASI) Dopo l'approvazione della risoluzione 1970 per sanzionare il regime del Colonnello Gheddafi, oggi il Consiglio dei diritti dell'uomo dell'Onu si è unito di nuovo a Ginevra per discutere la grave situazione libica.

(ASI) “In due giorni il Cav ha dato prova di capacità di ingegneria politica ricreandosi all’interno del “calderone Pdl” un falso e strumentale ecumenismo politico”. Lo dichiara Aldo Di Biagio, deputato Fli.

(ASI) Dopo la decisione della Corte Costituzionale circa la bocciattura della legge sul legittimo impedimento, riprendono i processi contro il premier Silvio Berlusconi: oggi a Milano inizia quello sui fondi neri dei diritti tv Mediaset, dove sarebbero coinvolti anche Fedele Confalonieri e l'avvocato britannico David Mills.

(ASI) Continua a salire il bilancio dei militari italiani uccisi in Afghanistan: oggi un sodato del 5° Reggimento Alpini impegnato nella missione Isaf è rimasto ucciso, investito dallo scoppio di un ordigno improvvisato, mentre rientrava alla base a seguito di un'operazione di assistenza medica alla popolazione locale.

(ASI) Mohammed Ghannouchi, Primo Ministro tunisino che dallo scorso 14 gennaio aveva preso le redini del Paese dopo le proteste che avevano cacciato Ben Ali, ha rassegnato le proprie dimissioni.

Una accorata proposta ed una alternativa degli ex-onaosini rappresentati dalla Associazione Nazionale Caduceo volta al rinnovo del Consiglio di Amministrazione dell’ONAOSI

(ASI) L'onda di proteste libiche comincia sempre più a farsi risentire nell'economia italiana: dopo le dichiarazioni dell'amministratore delegato dell'Eni che ieri, davanti al Cosipar, si era definto poco preoccupato per la diminuzione di forniture di Gas dal paese nord africano, il rincaro dei prezzi del carburante continuano a salire.

(ASI) Si stanno ripercuotendo anche in Italia le gravi rivolte che da circa una settimana stanno insanguinando la Libia.

(ASI) Continuano anche in Yemen le proteste che dalla scorsa settimana hanno causato 15 vittime e decine di feriti.

(ASI) Si aggrava di ora in ora il bilancio delle vittime causate dalla forte scossa di terremoto a Christchurch; i corpi senza vita rinvenuti finora dalle macerie sono 98 e si teme per le 226 persone date ancora per disperse.

(ASI) Non si ferma la repressione del regime libico sui manifestanti: Secondo un testimone all'emittente Al Arabiya, il Colonnello Gheddafi avrebbe fatto bombardare la città di Zawia, situata a circa 40 km dalla capitale. Un primo bilancio parlerebbe di 40 vittime e decine di feriti.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.