acciaiterni(ASI) Terni - Entra nel vivo la fase più delicata della gara internazionale per l’assegnazione del servizio per il recupero delle scorie prodotte da Acciai Speciali Terni.

E’ questo il momento della definizione dei dettagli tecnici e fondamentali per la realizzazione del progetto, attraverso una serie di incontri di approfondimento tra le delegazioni delle due società in gara (la finlandese TAPOJÄRVI Oy e HARSCO Metals & Minerals France) e i rappresentanti dell’azienda.

I primi appuntamenti si sono svolti tra maggio e giugno e sono serviti a specificare ulteriormente gli aspetti tecnici del processo di gestione e successivo recupero delle scorie. In particolare, i due offerenti hanno presentato le soluzioni tecniche (“slag engineering”) che verranno adottate sin dalla fase di prelievo del materiale da forni e convertitori (scorifica).

Le proposte sono state oggetto di approfondimento e discussione con gli esperti di AST, in relazione alla loro contestualizzazione nell’ambito del ciclo di produzione dell’acciaio. I tecnici hanno analizzato inoltre le tipologie e le prestazioni dei materiali certificati che sarà possibile produrre partendo dalle scorie. In particolare, i due offerenti hanno illustrato le prospettive di mercato dei vari prodotti, fornendo un piano di “ramp up” compatibile con la ricettività dei possibili mercati di riferimento e con la presenza di materiali “concorrenti” di origine naturale decisamente competitivi dal punto di vista commerciale e logistico.

La fase successiva prevede l’organizzazione di ulteriori momenti di confronto tra le parti per discutere gli aspetti tecnici ed economici delle due offerte. Il primo incontro con TAPOJÄRVI si è già svolto il 29 giugno 2017, quando la delegazione finlandese ha presentato a Terni tutti i dettagli del proprio progetto, inclusa la fase di raffreddamento e le indicazioni sugli investimenti necessari che ammontano a diversi milioni di euro. Un incontro analogo è previsto con la delegazione HARSCO l’ultima settimana di luglio.

Parallelamente alle attività di tipo tecnico sono in fase di definizione finale le attività di tipo legale/procedurale, in particolare la stesura del contratto tra AST e la futura società aggiudicataria. In questo contesto, sono stati approfonditi gli aspetti più puramente commerciali e normativi, come ad esempio i dettagli legati alla fase di trasferimento della proprietà delle scorie e gli impegni da parte della futura società aggiudicataria in ordine al recupero delle scorie.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2016 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.