Estera

(ASI) Non è bastato il discorso di ieri del Presidente tunisino Ben Ali, per calmare gli animi della popolazione.

(ASI) Dopo le ulteriori violenze in Costa d'Avorio, il segretario generale dell'ONU, Ban Ki-moon, ha lanciato ieri un appello al presidente eletto Alassane Ouattara e a quello uscente Laurent Gbagbo "affinchè esercitino la loro massima moderazione per evitare nuovi confronti che potrebbero portare alla perdita di altre vite umane e alla distruzione di proprietà".

(ASI) Si sposta dall'altra parte del mondo l'emergenza alluvioni; dopo le inondazioni austrialiane ora è il Brasile a dover affrontare l'allarme.

(ASI) Il governo di unità nazionale del Libano è crollato dopo che 11 ministri della coalizione guidata da Hezbollah hanno annunciato le loro dimissioni a seguito delle tensioni provocate dall’indagine sponsorizzata dagli Usa sull’omicidio dell’ex premier Rafiq Hariri.

(ASI) Continua a salire il bilancio dei militari Nato uccisi in Afghanistan: più di un decesso al giorno dal primo gennaio 2011 per un totale di ben 16 vittime.

(ASI) Non sembra placarsi la situazione in Nord-Africa dove oggi in Tunisia si sono verificati nuovi scontri.

(ASI) I protestanti tunisini hanno annunciato che proseguiranno a protestare contro la disoccupazione nel paese e l’alto costo della vita nel paese nordafricano.

"La soglia che rende valido il referendum e' stata superata, il 60% e' stato raggiunto, ma noi vogliamo il 100% dell'affluenza alle urne'''. E' la dichiarazione di Anne Itto, membro del Movimento di liberazione del Sud Sudan, rendendo noto che il quorum necessario alla convalida della consultazione per l'indipendenza della regione è stato raggiunto.

 (ASI) Dagli Usa patria, almeno secondo i progressisti e politicamente corretti soloni dei nostri tempi, della civiltà e della libertà arriva una nuova notizia destinata a scardinare ulteriormente le fondamenta della nostra millenaria civiltà.

(ASI) Continuano gli scontri religiosi in Nigeria. Oggi un nuovo attacco è stato sferrato all'alba nel Plateau, Stato centrale che funge da spartizione tra il Nord prevalentemente islamico e il Sud invece Cristiano e animista.

(ASI) Continua l'emergenza inondazioni nel Queensland meridionale in Australia. Almeno nove le vittime nelle ultime ore causati dall'acqua e il Premier australiano, Anna Bligh, ha definito gravissima la situazione: sono 66 infatti le persone disperse dall'inizio dell'alluvione.

Rimane alta la tensione in Sudan durante il referendum. Fonti locali rendono noto che sono state 33 le vittime che, nella regione dell'Abyei, fortemente contesa visti i ricchi giacimenti petroliferi, hanno perso la vita nelle ultime ore.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.