Estera

(ASI) Arriva oggi la dichiarazione congiunta del Presidente della Repubblica francese, Nicolas Sarkozy, del Presidente del Consiglio italiano, Silvio Berlusconi, del Cancelliere tedesco, Angela Merkel, del Premier britannico, David Cameron, e del Presidente del Governo spagnolo, José Luis Zapatero.

(ASI) Da alcuni rapporti dell'intelligence americana le banche di Wall Street sarebbero nel mirino di Al Qaeda.

(ASI) Giunti ormai al nono giorno di manifestazioni, non sembra attenuarsi la situazione in Egitto. Dopo il discorso di ieri di Moubarak e nonostante l'invito dell'esercito ai cittadini di "tornare alla normalità", oggi migliaia di persone sono scese nuovamente in piazza Tahrir per chiedere le dimissioni del Presidente in carica ormai da oltre trent'anni.

(ASI) Dopo la presa di posizione dell'esercito egiziano di non aprire il fuoco sui manifestanti, considerando le loro porteste legittime, il potere di Muobarak sembra sempre più affievolirsi.

(ASI) Sembra essere nelle mani dell'esercito il destino di Hosni Moubarak.

(ASI) Otto morti e dieci feriti è il bilancio di un attacco terroristico ancora non rivendicato in una galleria nel nordovest del Pakistan.

(ASI) Sale il bilancio dei morti nelle manifestazioni egiziane: il bilancio fornito da Al Jazeera sarebbe di ben 23 morti nella giornata di ieri di cui 5 al Cairo, 13 a Suez, 2 a Mansura e uno nel Sinai.

(ASI) Sarebbe di almeno dieci morti e di un numero elevatissimo di feriti il bilancio del "venerdì della collera", la giornata di proteste indetta dalla popolazione egiziana per chiedere le dimissioni del Governo.

(ASI) Sembrano dilagarsi a macchia d'olio le proteste che, nate in Tunisia, sono arrivate fino allo Yemen. Oggi infatti, nella capitale yemenita Sana'a, più di sedicimila persone hanno sfilato in cortei per protestare contro la gravosa condizione economica in cui versa il Paese e per chiedere le dimissioni del presidente Ali Abdullah Saleh, in carica dal 1978.

(ASI) Oggi al Cairo le autorità hanno bloccato l'accesso ad internet, fonte di organizzazione e scambio dati per i manifestanti che si sono apprestati nuovamente a scendere in piazza per il "venerdì della collera".

(ASI) Oggi dal palco di Bologna, tappa finale della manifestazione indetta dalla Fiom all'indomani della vertenza Fiat e che anticipa quella nazionale di domani, Maurizio Landini, segretario nazionale della Federazione impiegati operai metalmeccanici, ha affermato di essere più che soddisfatto dalla risposta eccezionale che la popolazione ha dato al corteo.

(ASI) Continua ad inasprirsi la situazione egiziana; dopo le centinaia di persone arrestate durante le manifestazioni di ieri, per il terzo giorno consecutivo la popolazione è scesa in piazza per costringere il Presidente Hosni Mubarak, a rassegnare le dimissioni.

Agenzia Stampa Italia: Giornale A.S.I. - Supplemento Quotidiano di "TifoGrifo" Registrazione N° 33/2002 Albo dei Periodici del Tribunale di Perugia 24/9/2002 autorizzato il 30/7/2009 - Iscrizione Registro Operatori della Comunicazione N° 21374 - Partita IVA: 03125390546 - Iscritta al registro delle imprese di Perugia C.C.I.A.A. Nr. Rea PG 273151
Realizzazione sito web Eptaweb - Copyright © 2010-2019 www.agenziastampaitalia.it. Tutti i diritti sono riservati.