macr copy

( ASI) “E’ stato un attacco”. Queste le prime parole del presidente francese, Emmanuel Macron, subito dopo la notizia dell’esplosione, avvenuta ieri sera, di un pacco bomba a Lione.

Secondo quanto si è appreso, l’autore del gesto è ancora in fuga. La polizia ha diffuso la foto del sospettato, ripreso dalle telecamere, chiedendo ai cittadini di fornire, se possibile, informazioni sul suo conto. L’ultimo bilancio dell’accaduto è intanto di 13 feriti, tra cui una bambina di 8 anni e altrettante donne. Le autorità hanno parlato di un ordigno, comandato a distanza, deflagrato nella città d’oltralpe. L’inchiesta è stata affidata alla sezione Antiterrorismo della procura di Parigi e al procuratore della Repubblica Rémy Heitz.

Marco Paganelli – Agenzia Stampa Italia