(ASI) “Il cyber spionaggio tra Paesi, nel mondo moderno, é un'evidente ipocrisia nei confronti dei partner, nonché una violazione della sovranità degli Stati e dei diritti umani”.

Questa la dichiarazione di Putin che ha inoltre dichiarato che la Russia è pronta a fare parte di una commissione per studiare un sistema internazionale di sicurezza informatica.

“"Per quanto riguarda il cyber spionaggio - ha detto Putin in un'intervista alla agenzia Itar-Tass, non si tratta solo di una palese ipocrisia nelle relazioni tra alleati e partner, ma anche una diretta violazione dei diritti umani e della sovranità di uno Stato e un'invasione della privacy".

Redazione Agenzia Stampa Italia