(ASI) “Pur non essendo un cacciatore, sono dell’opinione che la caccia rappresenti una vocazione secolare e tradizionale di tutti i popoli.  È necessario  saper cogliere quelle parti della società che mantengono vive tradizioni comunitarie e identitarie.

Spesso i primi ambientalisti sono i cacciatori. Credo sia necessaria da una parte regolamentare il settore e dall’altra uniformare la legislazione della caccia che in Italia è molto più restrittiva rispetto a quanto avvenga in Ue.  Altrettanta attenzione dovrà essere data alla disciplina della vivisezione e alla macellazione”. È quanto ha dichiarato il deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Edmondo Cirielli dichiarando in aula il voto positivo a un emendamento presentato dal M5S sulla legge europea in corso di esame.
Redazione Agenzia Stampa Italia