(ASI) La campagna di sensibilizzazione “Farmaci e Pediatria”, promossa da Aifa e Ministero della Salute, entra nel mirino del M5S.

A farsi portavoce di dubbi e perplessità sollevati da numerosi cittadini è il deputato umbro cinque stelle, Filippo Gallinella, che ha presentato insieme alla collega Tiziana Ciprini un’interrogazione al ministro della Salute, Beatrice Lorenzin.

“Una parte della campagna pubblicitaria – spiega il deputato penta stellato, Filippo Gallinella - affronta il tema della sperimentazione dei farmaci e degli studi clinici su bambini ed adolescenti, invitando i minori a scegliere di far parte dei progetti di sperimentazione attraverso un chiaro messaggio ‘partecipo anch’io’. La sperimentazione di farmaci e cure è molto importante  per lo sviluppo della ricerca medica e migliorare la sperimentazione medico-scientifica, allargando la platea, potrebbe certamente portare dei vantaggi nelle cure pediatriche. Tuttavia, il tema della sperimentazione sui bambini è così delicato che ritengo – conclude Gallinella - debba rimanere nell’ambito medico e scientifico. Riportare studi e numeri con l’obiettivo di avvicinare i minori alla sperimentazione, senza le necessarie conoscenze di base, non è la strada corretta da perseguire in un ambito così importante e delicato come quello della medicina pediatrica. Rischia di essere un messaggio pericoloso”.